News

13/10/2021 - Disposizioni di accesso ai luoghi di lavoro a far data dal 15/10/2021

Obbligo di esibire la certificazione verde Covid-19 per tutti i dipendenti e su tutti i soggetti che svolgono la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato presso la Corte di Appello e l'Unep di Salerno, anche sulla base di contratti esterni. Nonchè su tutti i visitatori, ad eccezione degli utenti cioè di coloro che si recano in ufficio per l'erogazione del servizio che l'Amministrazione è tenuta a prestare.

Decreto n. 80 Green pass personale
Decreto n. 81 Green pass Unep

12/10/2021 - Decreto n. 79

Svolgimento attività lavorativa in presenza dal 15/10/2021.

DECRETO N. 79-21

17/09/2021 - Esami Avvocato 2° prova: Provvedimento di accesso aule di esame

Accesso al pubblico limitato in sede di esame.

PROVVEDIMENTO ACCESSO AULE DI ESAME
AULE DI ESAME 2^ PROVA

10/09/2021 - Convenzione con Università degli Studi di Trieste

Convenzione di Tirocinio Curricolare Formativo e di Orientamento e/o Tirocinio Professionale.

Corte_d_Appello_di_Salerno_DIGITALE_timbrato (003)

03/09/2021 - Bando per la costituzione dell'Ufficio del processo

Abstract Agenzia
Scarica-il-bando-Ufficio-processo-pdf
Diffusione UPP

News dallo spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia -
a cura dell'Osservatorio www.slsg.unisa.it

01/10/2021 - Sentenza della Corte di giustizia del 2 settembre 2021 - assegno di natalità e di maternità

Nel rispondere al quesito pregiudiziale posto dalla Corte costituzionale italiana, la Corte di giustizia afferma che l’articolo 12, par. 1, lettera e), della direttiva 2011/98/UE (relativa a una procedura unica di domanda per il rilascio di un permesso unico che consente ai cittadini di paesi terzi di soggiornare e lavorare nel territorio di uno Stato membro e a un insieme comune di diritti per i lavoratori di paesi terzi che soggiornano regolarmente in uno Stato membro) è da interpretarsi nel senso che esso osta a una normativa nazionale che esclude i cittadini di paesi terzi - di cui all’articolo 3, paragrafo 1, lettere b) e c), di tale direttiva - dal beneficio di un assegno di natalità e di un assegno di maternità previsti da detta normativa.

Testo integrale della sentenza

01/10/2021 - Sentenza della Corte di giustizia del 30 settembre 2021 - contratto tra professionista e consumatore

L’articolo 15, paragrafo 1, lettera c), della Convenzione concernente la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale, firmata il 30 ottobre 2007, approvata a nome della Comunità europea con decisione 2009/430/CE del Consiglio, del 27 novembre 2008, determina la competenza nel caso in cui il professionista e il consumatore, parti di un contratto stipulato con un consumatore, fossero domiciliati, al momento della conclusione di tale contratto, nello stesso Stato vincolato da tale Convenzione, e in cui un elemento di estraneità del rapporto giuridico si sia manifestato solo dopo detta conclusione, a causa del successivo trasferimento del domicilio del consumatore in un altro Stato vincolato da tale convenzione.

Testo integrale della sentenza

01/10/2021 - Sentenza della Corte di giustizia del 2 settembre 2021 - ordine europeo di indagine - procura

La Corte nel dichiarare irricevibile la questione pregiudiziale presentata nell’ambito di una domanda di esecuzione, in Italia, di un ordine europeo di indagine chiarisce che i giudici nazionali possono adire la Corte unicamente se dinanzi ad essi è pendente una controversia e se essi sono chiamati a statuire nell’ambito di un procedimento destinato a concludersi con una decisione avente carattere giurisdizionale. Orbene, quando agisce in qualità di autorità di esecuzione di un ordine europeo di indagine, ai sensi dell’art. 2, lett. d), della direttiva 2014/41, una Procura italiana, quale la Procura di Trento, non è chiamata a dirimere una controversia e non può, di conseguenza, essere considerata come soggetto esercitante una funzione giurisdizionale. 

Testo integrale della sentenza

La Corte di Appello di Salerno applica il CAF (Common Assessment Framework) alla propria organizzazione come strumento di miglioramento continuo.

La Corte di Appello di Salerno, primo ufficio giudiziario europeo, a seguito della autovalutazione del GAV (Gruppo di autovalutazione) coordinata da Raffaele Mea, ha conseguito la certificazione europea di qualità e la "Label" di Effective Caf User da parte di EIPA (Istituto Europeo della Pubblica Amministrazione), EUPAN (European Public Administration Network) e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica.

BUONE PRASSI
(best practices)

Ufficio del processo e ragionevole durata: la Banca Dati Digitale Conciliativa (BDDC).