News

25/11/2021 - Decreto n. 95

Certificazione verde-Semplificazione e razionalizzazione delle verifiche

DECRETO N.95 DEPOSITO GP COVID-19

13/10/2021 - Disposizioni di accesso ai luoghi di lavoro a far data dal 15/10/2021

Obbligo di esibire la certificazione verde Covid-19 per tutti i dipendenti e su tutti i soggetti che svolgono la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato presso la Corte di Appello e l'Unep di Salerno, anche sulla base di contratti esterni. Nonchè su tutti i visitatori, ad eccezione degli utenti cioè di coloro che si recano in ufficio per l'erogazione del servizio che l'Amministrazione è tenuta a prestare.

Decreto n. 80 Green pass personale
Decreto n. 81 Green pass Unep

12/10/2021 - Decreto n. 79

Svolgimento attività lavorativa in presenza dal 15/10/2021.

DECRETO N. 79-21

17/09/2021 - Esami Avvocato 2° prova: Provvedimento di accesso aule di esame

Accesso al pubblico limitato in sede di esame.

PROVVEDIMENTO ACCESSO AULE DI ESAME
AULE DI ESAME 2^ PROVA

10/09/2021 - Convenzione con Università degli Studi di Trieste

Convenzione di Tirocinio Curricolare Formativo e di Orientamento e/o Tirocinio Professionale.

Corte_d_Appello_di_Salerno_DIGITALE_timbrato (003)

News dallo spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia -
a cura dell'Osservatorio www.slsg.unisa.it

02/12/2021 - Sentenza della Corte di giustizia dell'11 novembre 2021 - separazione massa fallimentare

La Corte di giustizia fornisce un’interpretazione dell’articolo 49 TFUE secondo cui tale disposizione osta alla normativa di uno Stato membro che subordina la separazione, in linea di principio integrale e automatica, dalla massa fallimentare di diritti a pensione derivanti da un piano di risparmio pensionistico al requisito che, al momento del fallimento, il piano di cui trattasi sia stato autorizzato a fini fiscali in tale Stato. Ciò quando tale requisito è imposto in una situazione in cui un cittadino dell’Unione il quale, prima del proprio fallimento, abbia esercitato il suo diritto alla libera circolazione stabilendosi in modo permanente in questo stesso Stato al fine di esercitare in esso un’attività economica autonoma, percepisce diritti a pensione derivanti da un piano di risparmio pensionistico costituito e autorizzato a fini fiscali nel suo Stato membro d’origine, fatta salva l’ipotesi in cui la restrizione alla libertà di stabilimento che detta disposizione nazionale comporta sia giustificata in quanto risponde a un motivo imperativo di interesse generale, è atta a garantire la realizzazione dell’obiettivo che persegue e non va oltre quanto necessario per conseguire tale obiettivo.

Testo integrale della sentenza

02/12/2021 - Sentenza della Corte di giustizia del 16 novembre 2021 - Art. 19 TUE - distacco magistrati

La Corte di giustizia puntualizza che l’art. 19, par. 1, co. 2, TUE, letto alla luce dell’art. 2 TUE, nonché l’art. 6, parr. 1 e 2, della direttiva (UE) 2016/343 sul rafforzamento di alcuni aspetti della presunzione di innocenza e del diritto di presenziare al processo nei procedimenti penali, devono essere interpretati nel senso che ostano a disposizioni nazionali in forza delle quali il Ministro della Giustizia di uno Stato membro può, sulla base di criteri che non sono resi pubblici, da un lato, distaccare un giudice presso un organo giurisdizionale penale di grado superiore per un periodo di tempo determinato o indeterminato e, dall’altro, in qualsiasi momento e con decisione non motivata, revocare tale distacco, indipendentemente dalla durata determinata o indeterminata di quest’ultimo.

Testo integrale della sentenza

02/12/2021 - Sentenza della Corte di giustizia del 25 novembre 2021 - residenza abituale - scioglimento matrimonio

L’articolo 3, paragrafo 1, lettera a), del regolamento (CE) n. 2201/2003, relativo alla competenza, al riconoscimento e all’esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale e in materia di responsabilità genitoriale, va interpretato nel senso che «un coniuge che divide la propria vita tra due Stati membri può avere la propria residenza abituale in uno solo di tali Stati membri, cosicché solo i giudici dello Stato membro nel cui territorio è situata tale residenza abituale sono competenti a statuire sulla domanda di scioglimento del vincolo matrimoniale».

Testo integrale della sentenza

La Corte di Appello di Salerno applica il CAF (Common Assessment Framework) alla propria organizzazione come strumento di miglioramento continuo.

La Corte di Appello di Salerno, primo ufficio giudiziario europeo, a seguito della autovalutazione del GAV (Gruppo di autovalutazione) coordinata da Raffaele Mea, ha conseguito la certificazione europea di qualità e la "Label" di Effective Caf User da parte di EIPA (Istituto Europeo della Pubblica Amministrazione), EUPAN (European Public Administration Network) e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica.

BUONE PRASSI
(best practices)

Ufficio del processo e ragionevole durata: la Banca Dati Digitale Conciliativa (BDDC).